PM CATANZARO: DOMENICA SPEGNERE LUCI PER 5 MINUTI PER PROTESTA

{mosgoogle}(ANSA) – CATANZARO, 28 SET – Spegnere la luce per cinque minuti, alle 21 di domenica sera, in tutte le case. È l'invito rivolto ai calabresi dal leader del movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, per manifestare solidarietà al pm di Catanzaro Luigi De Magistris del quale il ministro della Giustizia, Clemente Mastella, ha chiesto il trasferimento. L'iniziativa, denominata «Spegni l'ingiustizia», è stata presentata stamani a Catanzaro, nel corso della manifestazione in favore di De Magistris, con un intervento di Corbelli accolto dagli applausi degli studenti. «Sarà – ha detto Corbelli riferendosi all'iniziativa – una sorta di referendum popolare sul caso Mastella-De Magistris. I calabresi saranno chiamati a pronunciarsi per far sapere se vogliono il magistrato catanzarese trasferito o il Ministro della Giustizia cacciato e mandato a casa. Spetterà poi all'Enel, con dati ufficiali e incontrovertibili, quantificare e certificare la partecipazione e la risposta dei calabresi alla singolare e popolare forma di protesta contro il Guardasigilli e di solidarietà con il magistrato che si vorrebbe trasferire per fermare le sue indagini, che vedono attenzionato lo stesso Mastella e indagati, tra gli altri, il Presidente del Consiglio, segretari nazionali, partiti del centrosinistra e del centrodestra, autorevoli esponenti politici, pezzi importanti dello Stato e amici del medesimo Ministro della Giustizia». «Chiediamo a tutte le famiglie calabresi – ha proseguito Corbelli – di pronunciarsi con un gesto semplice e dire se condividono o condannano l'operato di Mastella. Alle ore 21 di domenica 30 settembre tutti i calabresi avranno così la possibilità, spegnendo per cinque minuti tutte le luci, di condannare l'operato del Guardasigilli ed esprimere solidarietà al pm De Magistris». (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *