DE MAGISTRIS: “C’E’ UN FILO CONDUTTORE CHE LEGA QUANTO ACCADUTO”

{mosgoogle}CATANZARO, 21 OTT – «La mia vita a rischio? Quello è un titolo giornalistico, io ho fatto un ragionamento più ampio». A dirlo è stato il pm di Catanzaro, Luigi De Magistris, in una intervista a Radiomontecarlo che ne ha diffuso il testo. «Ho detto – ha aggiunto De Magistris – che ci troviamo di fronte a ostacoli, intimidazioni, minacce, pallottole. Non riesco a leggere questi episodi in modo isolato. Ritengo che ci sia un filo conduttore. Tutto è cominciato quando ho avviato le indagini sui finanziamenti pubblici e sulle collusioni che ci sono nel momento dell'erogazione di questi finanziamenti e nella gestione degli stessi». Alla domanda, «indagato Prodi, Mastella chiede il suo trasferimento, indagato Mastella le tolgono l'indagine. Cosa pensa?», il pm ha risposto: «I fatti sono così chiari da leggere che anche un bambino delle elementari potrebbe capirli». (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *