‘NDRANGHETA, DUISBURG: 4 ARRESTI IN GERMANIA. KILLER RICERCATO

{mosgoogle}SAN LUCA (REGGIO CALABRIA) – Quattro persone sono state arrestate, due in Germania e due a San Luca, dagli agenti della squadra mobile di Reggio Calabria nell'ambito delle indagini sulla faida che vede contrapporsi le famiglie dei Nirta-Strangio contro quelle dei Pelle-Vottari. Una quinta persona, Giovanni Strangio, di 28 anni, ritenuto l'autore della strage di Duisburg in Germania, è invece ricercata. All'operazione di stamani hanno partecipato anche i carabinieri che hanno compiuto numerose perquisizioni e controlli finalizzate principalmente a rintracciare ed arrestare Strangio il quale, secondo gli investigatori, dopo la strage di ferragosto potrebbe aver deciso di nascondersi nella Locride. Strangio ed i quattro arrestati sono destinatari di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Reggio Calabria, Natina Praticò, che ha accolto la richiesta del sostituto procuratore Nicola Gratteri. L'ordinanza emessa del Gip del tribunale di Reggio Calabria assume una particolare rilevanza perché riconosce la competenza dei giudici italiani sulla strage di Duisburg. I quattro arrestati sono Domenico Nirta, 24 anni; Antonio Richichi, (21); Domenico Pizzata, (40) e Luca Liotino, (35). Nirta e Pizzata sono stati rintracciati a San Luca mentre Richichi e Liotino sono stati arrestati a Kaarst, in Germania, una cittadina a pochi chilometri da Duisburg. Ai quattro arrestati è contestato il reato di associazione per delinquere di tipo mafioso e traffico di armi mentre Giovanni Strangio è accusato anche di omicidio in quanto ritenuto l'autore della strage compiuta in Germania la notte di ferragosto. Il presunto killer era già ricercato per un provvedimento di cattura internazionale emesso dall'autorità giudiziaria tedesca al quale ora si aggiunge anche l'ordinanza emessa dal giudice di Reggio Calabria. (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *