SITO ISTITUZIONALE ANTIMAFIA, PECORA: “AMMAZZATECITUTTI CENSURATO DA FORGIONE”

{mosgoogle} (ASCA) – ROMA, 12 dic – ''Prendiamo atto di essere stati censurati dalla commissione parlamentare antimafia''. Cosi' commenta Aldo Pecora, 21 anni, portavoce dei giovani di 'Ammazzateci tutti', il movimento nato a Locri all'indomani dell'omicidio Fortugno, a seguito della presentazione ufficiale, stamane, a Roma, del nuovo sito internet realizzato dalla Commissione, presieduta dall'On. Francesco Forgione, che non ha inserito il link al sito dei giovani antimafia calabresi nell'elenco delle associazioni antimafia, suggerite dallo 'Sportello Scuola ed Universita'' della Commissione.
''E' un fatto gravissimo – incalza Pecora – perche' e' proprio internet e la comunicazione il nostro cavallo di battaglia e siamo anche fin troppo noti agli 'addetti ai lavori'; non si puo' trattare di una semplice dimenticanza, ma di una chiara volonta' di escluderci intrapresa dai promotori del progetto''.
''Il presidente della Commissione ha detto – continua il giovane leader del movimento antimafia calabrese – alla presenza del Vicepresidente, On. Lumia, che sono state recensiti ed inserite nel nuovo sito solo le associazioni che sono ritenute aventi valore istituzionale''. Dunque ''non abbiamo valore istituzionale, forse perche' siamo vicini a De Magistris, alla Forleo ed a Beppe Grillo?'', chiede Pecora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *