‘NDRANGHETA: GEN. GANZER, A CONDELLO SI E’ ARRIVATI SEGUENDO TRACCE PIZZINI

{mosgoogle}REGGIO CALABRIA – I carabinieri hanno seguito con attenzione le tracce dei pizzini scritti da Pasquale Condello per lungo tempo, così sono arrivati alla cattura del boss. Lo ha spiegato il comandante del Ros Giampaolo Ganzer, tornato in Calabria per passare in rassegna gli uomini che hanno partecipato all'operazione. Il generale del Raggruppamento speciale ha stretto la mano a tutti i militari e ha ribadito che l'attenzione dell'Arma dei carabinieri verso la Calabria e la «questione 'ndrangheta» rimane altissima. Sugli ultimi anni e soprattutto le attività del Supremo le indagini sono ancora in corso ma il suo arresto in una zona centrale della città di Reggio Calabria conferma un rapporto continuo con i cittadini che lui aiutava anche con elargizioni finanziarie quando veniva a conoscenza di situazioni famliari difficili. «È questo -ha detto- che gli ha consentito di saldare una stretta alleanza con i reggini che non lo hanno tradito per 18 anni».  (AdnKronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *