MICROSPIA PROCURA: PIGNATONE, CSM CAPITO GRAVITA’

{mosgoogle} REGGIO CALABRIA – «La presenza di una microspia in un ufficio di Procura ed in un ufficio di Procura impegnato contro un'organizzazione criminale come la 'ndranghetaè di eccezionale gravità. Il Csm ha preso atto, secondo me, di questo». A sostenerlo è stato il procuratore di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone, in una intervista al Tg3, riferendosi alla decisione del Csm di inviare a Reggio i componenti la prima commissione. «È chiaro – ha aggiunto – che tutti leggiamo i giornali e ci sono tanti fatti che richiamano l'attenzione dell'organo di autogoverno». «Questa – ha poi sostenuto Pignatone – è una Procura che ha lavorato e bene in passato, che sta lavorando bene attualmente, che si avvale di una polizia giudiziaria di eccezionale livello. Quindi, probabilmente, qualcuno pensa che l'attività di una Procura e di una polizia giudiziaria così possano dare fastidio». (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *