‘NDRANGHETA: PROCESSO FORTUGNO, CHIESTI 4 ERGASTOLI

{mosgoogle} REGGIO CALABRIA – E' durato pochi minuti l'intervento del procuratore capo di Reggio Calabria e coordinatore della direzione distrettuale antimafia, Giuseppe Pignatone, in corte d'assise, a Locri, per le richieste di condanna nell'ambito del processo per il delitto di Francesco Fortugno.
Pignatone ha chiesto la condanna all'ergastolo per Alessandro e Giuseppe Maraciano', padre e figlio, presunti mandanti del delitto del vice presidente del Consiglio regionale della Calabria; per Salvatore Ritorto, considerato l'esecutore materiale dell'agguato, e per Domenico Audino, accusato di associazione mafiosa e favoreggiamento nel delitto.
Il procuratore reggino ha poi chiesto la condanna a 16 anni di reclusione per Vincenzo Cordi', considerato il capo dell'omonimo clan, per associazione mafiosa ed altri reati; 12 anni di carcere per Carmelo Dessi', 8 anni per Antonio Dessi' e 3 anni per Alessio Scali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *