OMICIDIO ALFANO: CSM AVVIA PROCEDURA TRASMERIMENTO PER OLINDO CANALI

{mosgoogle} MESSINA – Il sostituto procuratore di Barcellona Pozzo di Gotto, Olindo Canali, rischia di dover lasciare il suo ufficio e anche le funzioni di pm. La Prima Commissione del Csm ha infatti aperto nei confronti del magistrato che in una lettera aveva espresso perplessita' sulla colpevolezza di Pietro Gullotti, condannato all'ergastolo per l'omicidio del giornalista Beppe Alfano, la procedura di trasferimento d'ufficio per incompatibilita' ambientale e funzionale. Perplessita' espresse da Canali a conclusione di un processo in cui lo stesso magistrato era il pubblico ministero. A quanto si apprende, la Commissione di Palazzo dei Marescialli gli contesterebbe, tra varie incolpazioni, la frequentazione di personaggi legati a organizzazioni criminali; accusa dalla quale Canali dovra' difendersi il 15 settembre prossimo, quando sara' ascoltato in un'audizione al Csm. La Commissione del Csm contesterebbe a Canali anche di aver turbato l'opinione pubblica divulgando un memoriale nel quale si esponevano molti dubbi sul lavoro della magistratura e sull'esito di alcuni procedimenti penali celebrati in Sicilia, oltre ad aver frequentato personaggi legati a organizzazioni criminali non potendo non sapere di questa appartenenza o comunque non informandosi approfonditamente e l'aver avuto una distorta concezione del ruolo istituzionale.

Adnkronos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *