‘NDRANGHETA:PROCESSO VARESOTTO, STUDENTI A LEZIONE LEGALITA’

{mosgoogle}(ANSA) – BUSTO ARSIZIO (VARESE), 12 OTT – Hanno assistito nel Tribunale di Busto Arsizio (Varese) all'udienza dibattimentale del processo contro i presunti vertici della locale della 'ndrangheta di Legnano – Lonate Pozzolo, per una lezione di legalita' sul campo organizzata dall'associazione antimafia 'Ammazzateci tutti'. Sono gli studenti di una classe quinta del liceo scientifico Tosi, nell'aula 'Falcone e Borsellino' assieme alle insegnanti e ai volontari dell'associazione. I 19 alunni hanno assistito attentamente, prendendo appunti, all'udienza presieduta dal giudice Toni Adet Novik, e sono entrati in Tribunale indossando magliette bianche con la scritta 'No'. Sul fronte processuale i legali delle persone accusate di 416 bis, associazione per delinquere di stampo mafioso, si preparano a chiedere il rito abbreviato, e la prossima udienza e' stata fissata per il 23 novembre. L'accusa, per una quindicina di persone, e' di aver creato nel Varesotto e nell' Alto Milanese un'organizzazione che avrebbe imposto sul territorio un sistema basato su estorsione, usura e traffico di droga. ''Mi ha colpito l'assenza della societa' civile – ha spiegato Dario Chiari, uno degli studenti – perche' se non ci fossimo stati noi in aula ci sarebbero stati solo i parenti degli imputati. Sono episodi dei quali non si parla mai abbastanza, iniziative come queste ci fanno capire che la mafia esiste anche da noi''. La partecipazione all'udienza e' l'ultima fase di una serie di incontri organizzati da 'Ammazzateci tutti', e l'iniziativa sara' replicata nei prossimi mesi in altre tre scuole di Busto Arsizio. ''E' indispensabile riuscire a rompere il muro del silenzio educando alla legalita' i cittadini di domani – ha spiegato Massimo Brugnone, coordinatore regionale di 'Ammazzateci tutti' – e insegnare che la mafia e' attiva anche al Nord''.(ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *