Inaugurata a Napoli la ”Casa dei giovani”, simbolo della lotta ai clan

La struttura è intitolata a Gigi e Paolo, vittime innocenti della camorra.

NAPOLI, 14 DIC – La “Casa dei giovani”, nel difficile quartiere di Pianura, è stata inaugurata oggi a Napoli. Intitolata a due ragazzi innocenti, Gigi e Paolo, uccisi dalla camorra nel 2000, la struttura offre dieci posti letto, laboratori di ceramica e un vasto salone per le attivitè aggregative. La Casa dei giovani si propone, come ha spiegato don Vittorio Zeccone, soprattutto quale punto di riferimento per le gli studenti.

A seguito di quel terribile duplice omicidio nel quartiere ha preso il via una mobilitazione civile che ha portato alla costituzione dell’associazione di volontariato ”San Mattia”, la stessa che oggi gestisce la struttura.
Alla cerimonia di inaugurazione della Casa dei giovani hanno preso parte, tra gli altri, il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, il presidente dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, Umberto Postiglione e il vescovo di Pozzuoli, mons. Gennaro Pascarella. Commossi i familiari dei due ragazzi: la loro unica colpa fu quella di trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato.

redazione@ammazzatecitutti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *