Mafia Capitale: cambio di carcere anche per Massimo Carminati

Il capo del “Mondo di mezzo” trasferito da Rebibbia a Tolmezzo per incompatibilità ambientale

ROMA, 13 dic – Massimo Carminati, il capo dell’organizzazione criminale oggetto dell’inchiesta “Mondo di mezzo” della procura antimafia romana, è stato trasferito dal carcere di Rebibbia a quello di massima sicurezza di Tolmezzo, in Fiuli Venezia Giulia.

Secondo fonti penitenziarie il trasferimento è stato ritenuto necessario per motivi di “incompatibilità ambientale” del Carminati con l’istituto di detenzione romano. Assieme all’ex componente dei Nar sono stati trasferiti di carcere anche altri personaggi coinvolti nell’inchiesta sulla “Mafia Capitale”.

redazione@ammazzatecitutti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *