‘Ndrangheta: l’appello di Alfano, “donne ribellatevi”.

La lotta alle mafie si fa con le indagini ma serve anche “la ribellione della società civile”

ROMA, 1 dic – “Vorrei fare un appello alle donne che hanno a che fare con uomini di ‘ndrangheta: ribellatevi”. Così il ministro dell’Interno Angelino Alfano, ospite del videoforum di Repubblica Tv, si rivolge alle donne di ‘ndrangheta, a suo giudizio “l’organizzazione più pericolosa”.” Impedite che i vostri uomini compiano crimini. Se partiamo dalla ribellione delle donne, dalla rottura di una madre che dice al figlio: ‘questo è crimine’ – sostiene il ministro – si possono raggiungere buoni risultati nel fronteggiare la ‘ndrangheta“. Il titolare del Viminale ribadisce che la lotta alle mafie, oltre al lavoro investigativo per un’azione incisiva di contrasto, si basa su due pilastri: “la ribellione della società civile, l’altra l’azione interna”. Alfano ricorda infine che il piano anti-‘ndrangheta, che prevede un grande investimento di risorse, uomini e mezzi, fino ad oggi “ha portato risultati”.

(AdnKronos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *