IL PRESIDENTE DI AMMAZZATECI TUTTI ALDO PECORA A VIENNA A CONFERENZA INTERNAZIONALE OSCE.

EUROPA: ALDO PECORA, IL FONDATORE DEL MOVIMENTO 'AMMAZZATECI TUTTI', A VIENNA ALLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DELL'OSCE. E' L'UNICO ITALIANO TRA I RELATORI.

ROMA, 22/10/2012 – Il fondatore e leader dell'associazione antimafia "Ammazzateci Tutti", Aldo Pecora, sarà da domani a Vienna per la due giorni della conferenza internazionale organizzata dall'OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) dal titolo “Youth Engagement to Counter Violent Extremism and Radicalization that Lead to Terrorism” (“L'impegno dei giovani per contrastare l'estremismo violento e la radicalizzazione che portano al terrorismo”) .

Aldo Pecora, giovane giornalista calabrese di ventisei anni, sarà l'unico italiano tra i relatori dell'importante conferenza internazionale, e terrà una relazione su "Il coinvolgimento dei giovani dentro e contro la criminalità organizzata in Italia".

Istituita nel 1973, con 56 Stati partecipanti del Nord America, dell’Europa e dell’Asia, l’OSCE è la più grande organizzazione per al mondo che si occupa di sicurezza internazionale. Attiva principalmente sui temi della pace, della democrazia e della stabilità, l'OSCE coinvolge una rete di oltre un miliardo di persone.


"E' per me un grande onore essere stato invitato ai lavori della Conferenza, tra accademici e membri di governi di tutto il mondo", ha affermato, in una nota, il leader di 'Ammazzateci tutti'", "Ed essendo l'unico italiano al tavolo dei relatori avrò l'onore e la grande responsabilità di rappresentare non solo la mia organizzazione, ma tutto il mio Paese agli occhi del mondo".

::::::::::

MAFIA. ALDO PECORA (AMMAZZATECI TUTTI) AL MEETING OSCE DI VIENNA: "LE MAFIE RECLUTANO I BAMBINI".


"La drammatica realtà è che ormai si entra nel circuito criminale già da bambini, anche a meno di dieci anni. Basta essere svegli ed avere buona vista e buone orecchie". E' questa una delle affermazioni di Aldo Pecora che ha destato maggiore emozione ed interesse tra i partecipanti al Meeting internazionale organizzato a Vienna dall'OSCE (Organization for Security and Co-operation in Europe), avente come tema “Youth Engagement to Counter Violent Extremism and Radicalization that Lead to Terrorism” (“L'impegno dei giovani per contrastare l'estremismo violento e la radicalizzazione he portano al terrorismo”). Il fondatore e presidente del movimento giovanile antimafie "Ammazzateci tutti" era l'unico relatore italiano all’importante appuntamento di Vienna promosso dalla più grande organizzazione del mondo occidentale di sicurezza internazionale istituita nel 1973, con 56 Stati partecipanti del Nord America, dell’Europa e dell’Asia. Attiva principalmente sui temi della pace, della democrazia e della stabilità, l'OSCE coinvolge una rete di oltre un miliardo di persone.
"Bisogna intervenire quindi sin dalla prima infanzia con percorsi guidati di educazione alla legalità – ha proseguito Pecora – per fare in modo che sin da bambini si abbia la chiara percezione dell'inganno delle mafie, che con il miraggio di qualche facile guadagno ingloba al suo interno dei soggetti esterni ma non estranei alle logiche mafiose. Ma proprio perchè esterni alle famiglie di mafia questi bambini, divenuti ragazzi e giovani, vengono usati come 'kleenex', e cioè con laspietata logica dell'usa e getta, sfruttati per i lavori più pericolosi, mentre i 'capi' se ne stanno tranquilli a godersi i milioni di euro che sono i proventi dei loro delitti".
"Ma ai ragazzi bisogna far capire – ha esortato Aldo Pecora, nella massima attenzione dell'uditorio europeo – che questo 'gioco sporco' non ha mai un lieto fine, perchè nella mafia ci si può entrare, ma se ne esce soltanto in due modi: o in manette o morti".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *