LEGALITA’: CONCLUSO IL GEMELLAGGIO ANTIMAFIA “CALABRIA-LOMBARDIA”.

LEGALITA'. CONCLUSO IL GEMELLAGGIO ANTIMAFIA “CALABRIA-LOMBARDIA”.

POLISTENA (RC) – Si è concluso ieri (martedì 27 marzo) l’importante e partecipato gemellaggio antimafia “Calabria-Lombardia”, promosso dall’Associazione “Ammazzateci tutti”, presieduta da Aldo Pecora, dal Liceo Magistrale “G.Rechichi” di Polistena (RC), presieduto da Giovanni Laruffa e dal Liceo Scientifico “A.Tosi” di Busto Arsizio (VA), presieduto da Giulio Ramolini, nell’ambito del Progetto “Le(g)ali al sud”.
Sono state numerosissime le attività che gli studenti calabresi e lombardi hanno svolto insieme in questi giorni tra Milano, Busto Arsizio, Varese e Lonate Pozzolo.
Oltre agli incontri nelle scuole, i ragazzi sono stati ricevuti dal Sindaco di Milano Giuliano Pisapia (nella foto), dal Questore di Varese Marcello Cardona, dal Sindaco di Busto Arsizio Gianluigi Farioli, dal Presidente del Consiglio Comunale e dal Presidente della Commissione Consiliare Antimafia del Comune di Milano Basilio Rizzo e David Gentili, dal Presidente della Fondazione “Antonino Scopelliti” Rosanna Scopelliti, oltre che all’aver partecipato, tutti insieme, scendendo in campo prima del fischio di inizio, alla partita Varese-Reggina di Sabato 24.
Particolarmente significativa, inoltre, la partecipazione lunedì 27, all’inaugurazione a Lonate Pozzolo (VA) della sede lombarda dell’Associazione “Ammazzateci tutti”, coordinata da Massimo Brugnone.
Piena soddisfazione è emersa nelle parole dei due Dirigenti Scolastici Giovanni Laruffa e Giulio Ramolini i quali hanno affermato che: <<Questo gemellaggio sarà solo un punto di partenza di uno scambio continuo che avverrà anche nei prossimi anni, perché è dalla vivacità di questi ragazzi che deve partire la rivoluzione culturale che cambierà il nostro Paese>>. <<Siamo soddisfatti per la partecipazione dei giovani calabresi e lombardi – hanno infine affermato i tutor del progetto Antonio Giovinazzo, Emiliano Cheloni ed Alessandro Pecora – che nel corso del progetto hanno dimostrato impegno, dedizione e tanta voglia di apprendere. Abbiamo lanciato dei messaggi importanti sui temi della legalità, della lotta alle mafie e della convivenza civile, che crediamo l’Italia intera debba cogliere>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *