MAFIA: I LO PICCOLO ARRIVANO IN QUESTURA, FOLLA APPLAUDE

{mosgoogle}(AGI) – Palermo, 5 nov. – Applausi scroscianti di centinaia di cittadini hanno accolto l'arrivo in questura a Palermo di Salvatore Lo Piccolo, il nuovo capo di Cosa Nostra a Palermo, di suo figlio Sandro e di Gaspare Pulizzi e Andrea Adamo, catturati stamattina in un blitz della polizia. Applausi liberatori, con cui i cittadini hanno voluto ringraziare la polizia per la cattura dei quattro mafiosi latitanti. Qualcuno ha pure esposto un cartello con la scritta "Grazie polizia". Al grido di "pentitevi" i ragazzi del comitato Addiopizzo hanno indirizzato un loro messaggio ai boss Lo Piccolo appena hanno varcato la soglia della caserma "Boris Giuliano", sede della Squadra Mobile. Con cappucci in testa, i Lo Piccolo padre e figlio erano sistemati in due fuoristrada della polizia, con un corteo aperto da 4 volanti a sirene spiegate e da agenti della sezione "Catturandi" che indossavano calzamaglie per motivi di sicurezza, e inneggiavano alla "vittoria" dello Stato contro la mafia. Ad attendere l'arrivo dei quattro arrestati, il questore Giuseppe Caruso che, davanti al portone della Mobile, ha ringraziato personalmente, stringendogli la mano, il dirigente della Mobile, Pietro Angeloni. Una volta entrati nell'atrio della Mobile, gli arrestati sono stati fischiati dai poliziotti affacciati dalle finestre dei vari uffici mentre scroscianti applausi sono stati indirizzati agli investigatori che materialmente hanno portato a termine l'operazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *