CALABRIA, SANITA’: ISTITUITA COMMISSIONE VERIFICA ASSISTENZA REGIONALE CON A CAPO ACHILLE SERRA

{mosgoogle}ROMA – Una commissione incaricata di svolgere un'indagine conoscitiva per verificare la qualita' dell'assistenza del servizio sanitario della Regione Calabria. Ma anche per controllare l'effettiva erogazione dei livelli essenziali di assistenza secondo criteri di efficienza e appropriatezza. Ad istituirla il ministro della Salute, Livia Turco, con proprio decreto, informa una nota del ministero. A presiedere la Commissione e' stato chiamato l'ex prefetto di Roma, Achille Serra.

"La Commissione – si legge nel comunicato – ha anche il compito di formulare proposte di interventi utili ad assicurare che il servizio sanitario della Regione Calabria sia messo in grado di garantire adeguati livelli di assistenza sanitaria". I lavori dovranno concludersi entro tre mesi, a partire dal 14 gennaio, data di insediamento della Commissione. Nel corso delle indagini la nuova struttura sara' autorizzata ad audizioni degli organi e del personale, presso gli Uffici della Regione Calabria, delle Aziende Unita' sanitarie locali, delle Aziende ospedaliere e delle strutture sanitarie accreditate. Potra' anche verificare la documentazione in possesso dei diversi uffici.

Oltre al presidente Achille Serra, fanno parte della Commissione: Antonio Delvino, direttore generale Asl Toscana 1 Massa; Marco Rapellino, direttore Scdo Qualita' e Risk management ospedaliero Aso S.Giovanni Battista di Torino; Francesco Taroni, professore associato Dipartimento di Medicina e Sanita' pubblica dell'universita' di Bologna; Alessandro Ghirardini, dirigente del ministero della Salute direzione generale della programmazione sanitaria, dei livelli di assistenza e dei principi etici di sistema; Tenente Colonnello Ernesto De Gregorio, comandante dei carabinieri A.S. di Napoli; Marco La Commare, viceprefetto; Ennio Antonio Apicella, avvocato dello Stato; Mario Martina, dirigente Regione Calabria. (Adnkronos/Adnkronos Salute)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *