SACRA CORONA UNITA: PESTAGGIO A BABY-TESTIMONE DI UN OMICIDIO

{mosgoogle}BARI – Con l'accusa di aver ucciso un pregiudicato e di aver pestato a sangue il presunto baby testimone del delitto, agenti della Squadra mobile della Questura di Bari hanno arrestato nove presunti aderenti ad un clan mafioso cittadino. Altre due persone sono invece sfuggite alla cattura. Il reato di omicidio è contestato ad una sola persona, ritenuta responsabile di aver partecipato al delitto di Antonio Giuliani, il 22enne presunto esponente del clan Strisciuglio trovato morto il 27 agosto 2006 nelle campagne tra Bari e Modugno. Gli altri provvedimenti cautelari sono invece stati eseguiti nei confronti di altri pregiudicati ritenuti autori del pestaggio di un ragazzino di 16 anni che essi ritenevano, per errore, fosse testimone oculare dell'omicidio. Per questo motivo, per costringerlo al silenzio, avrebbero organizzato una spedizione punitiva nei confronti del minorenne che nell'occasione fu selvaggiamente picchiato con calci e pugni. Il ragazzino non ha mai denunciato l'aggressione subita alle forze di polizia. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip del Tribunale di Bari su richiesta del Pm inquirente della Dda Desiré Digeronimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *