‘NDRANGHETA: AMMAZZATECI TUTTI, SETTE LATITANTI PRESI IN UN ANNO. PECORA, BOSS CATTURATI DA GIOVANI.

'NDRANGHETA: AMMAZZATECI TUTTI, CON AQUINO SETTE LATITANTI PRESI IN UN ANNO. PECORA, BOSS CATTURATI DA GIOVANI. AUGURI AL COMANDANTE CINNIRELLA.

{mosgoogle}REGGIO CALABRIA, 14/09/2012 – Il movimento antimafia 'Ammazzateci Tutti' si congratula con lo squadrone eliportato 'Cacciatori di Calabria' dei Carabinieri per l'ultima operazione che ha portato all'arresto del latitante Domenico Aquino, catturato stamane con il ROS e la territoriale dei Carabinieri presso l'abitazione dei suoceri.
"Dall’inizio dell’anno l’attività investigativa del ROS e dello Squadrone Eliportato Cacciatori dei Carabinieri – ha dichiarato, in una nota, la responsabile Sicurezza dell'Esecutivo nazionale di 'Ammazzateci tutti', Lia Staropoli – sono stati assicurati alla giustizia ben sette latitanti, e nello specifico i tre fratelli Aquino reggenti dell’omonima ‘ndrina, ed i boss Trimboli, Matalone, Arena e Polimeni".
"I falchi d’ Aspromonte – continua Staropoli –  già nel 2010 avevano scoperto un bunker nella abitazione dell'ultimo degli Aquino, latitante dalla celebre operazione 'Crimine'. Spero che da questo arresto, effettuato proprio quando Aquino con spavalderia credeva di poter nascondersi addirittura in paese, tutti i calabresi capiranno finalmente che non conviene continuare a favorire la latitanza degli uomini della 'ndrangheta".
Un commento arriva anche il leader di 'Ammazzateci tutti', Aldo Pecora: "Oltre agli straordinari successi che sono sotto gli occhi di tutti, spesso non si conoscono neanche i nomi e l'età degli uomini che rendono possibile il raggiungimento di numeri così importanti in termini di arresti e, consecutivamente, di sequestri e confische". "Ebbene – ha detto Pecora – sono ragazzi tra i venti e i trent'anni, e quasi tutti meridionali, il che ci rende doppiamente fieri".
Infine, dal presidente dei giovani antimafia calabresi un augurio al comandante dei 'Cacciatori', Cinnirella: "Vorrei inoltre rivolgere al ventinovenne capitano Francesco Cinnirella, che dovrebbe essere prossimo a lasciare il comando dello squadrone dei 'Falchi d'Apromonte' per assumere il comando della Compagnia Carabinieri di Gioia Tauro, il ringraziamento mio e di tutte le ragazze ed i ragazzi di 'Ammazzateci Tutti'. Con la certezza – ha concluso Pecora – che con l'azione sua e dei suoi uomini tanto ancora darà ai cittadini calabresi soprattutto in termini di fiducia nello Stato e nell'azione di contrasto alla 'ndrangheta".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *