Mafia Capitale: per Grasso la “questione etica è un’emergenza profonda”

Il presidente del Senato: “ricostruire giuridicamente ed eticamente i partiti”

ROMA, 16 dic. – “Preoccupa il consolidamento, svelato da indagini e processi anche nel corso di quest’anno, di un’area che coinvolge insieme a mafiosi e criminali anche politici, imprenditori, professionisti e amministratori pubblici, facendo ricorso a relazioni di favoritismo, collusione e corruzione”. Cosi’ il presidente del Senato, Pietro Grasso, durante lo scambio di auguri con le Alte Cariche dello Stato.

“Fenomeni- aggiunge Grasso- che sono il frutto anche della permeabilità di certa politica, specchio anche del degrado della vita sociale e di una ‘diffusa perdita di valori’. In questo contesto, e’ dovere delle istituzioni e della politica reagire con fermezza al malaffare, alla corruttela, al disprezzo per la cosa pubblica e per l’interesse generale.

Accanto a interventi legislativi, da tempo attesi, contro la corruzione e i reati connessi, e’ fondamentale investire in cultura, in istruzione e ricerca, per formare adeguatamente le nuove classi dirigenti; moralizzare la politica e la pubblica amministrazione; ricostruire eticamente e giuridicamente i partiti e colmare quel vuoto di rappresentativita’ e di legittimazione che li separa dai cittadini”, ha aggiunto Grasso.

Il presidente del Senato ha parlato della questione etica come di “un’altra emergenza profonda cui dobbiamo fare fronte”.

(Dire)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *