Palermo: sequestro di beni per 10 milioni

Mafia: operazione della Guardia di Finanza e dei Carabinieri a Palermo. Sequestro di beni, tra gli altri, nel settore della ristorazione

PALERMO, 6 feb – I Carabinieri e il Gico della Guardia di Finanza di Palermo hanno sequestrato beni per un valore di circa 10 milioni di euro, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Palermo-Sezione Misure di prevenzione su richiesta della locale Procura della Repubblica. Il sequestro, finalizzato alla confisca, e’ stato eseguito nei confronti di Maurizio De Santis, 49 anni, tratto in arresto nell’operazione “Bucatino” e Luigi Salerno, 68 anni, gia’ condannato per associazione mafiosa ed estorsione.

L’attivita’ investigativa, svolta attraverso accertamenti patrimoniali sui beni sospettati di essere nella effettiva disponibilita’ dei predetti, legati tra l’altro da rapporto di parentela (De Santis e’ genero di Salerno) ha consentito di individuare un ingente patrimonio illecitamente accumulato in diversi anni.

Tra i beni sequestrati il ristorante “Cucì”, gia’ “Bucatino”, di via Principe di Villafranca, il bar/tabacchi “Tabacco & caffè” di via Daita ed una quota del locale “Jazz ‘n Chocolate” di via Giacalone.

(ITALPRESS)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *