Blitz contro la Sacra Corona Unita: 19 arresti nel leccese

Nel mirino della Direzione distrettuale antimafia e dei Carabinieri un gruppo criminale appartenente al clan De Tommasi-Notaro

LECCE, 19 gen – Operazione antimafia, contro la Sacra corona unita, dei carabinieri del Comando provinciale di Lecce. I militari stanno procedendo all’arresto di diciannove persone appartenenti al clan De Tommasi – Notaro, operante nel nord della provincia. I provvedimenti sono stati disposti dal gip del Tribunale di Lecce su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia. Gli indagati devono rispondere di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, detenzione e porto abusivo di armi anche clandestine, estorsioni e rapina.

Nel corso dell’intensa e articolata attivita’ investigativa sono stati accertati una serie di episodi intimidatori, anche finalizzati ad omicidi, tra membri dello stesso clan. Obiettivo, la conquista della leadership sul territorio, finalizzata al controllo del traffico di droga e delle altre attivita’ illecite. Le indagini hanno permesso di ricostruire una serie di eventi, in particolare numerose intimidazioni attuate attraverso l’esplosione di colpi d’arma da fuoco contro persone, auto e abitazioni degli affiliati, prologo di una faida interna per la supremazia del gruppo emergente.

In distinte operazioni, sono stati eseguiti numerosi sequestri di droga e di un arsenale di armi nella disponibilita’ del clan. Quest’ultimo sequestro, operato dai carabinieri all’insaputa dei detentori, ha accresciuto in questi la preoccupazione di una imminente escalation di violenza da parte della fazione rivale.

Nel corso della pianificazione delle azioni di fuoco ai danni degli avversari, gli investigatori sono riusciti a disinnescare ogni minaccia eseguendo numerosi controlli con conseguenti arresti. In particolare nove persone sono state arrestate in flagranza di reato, nel corso delle indagini di cui sette per droga e due per detenzione di armi.

Gli arresti vengono eseguiti in provincia di Lecce, in Germania e Svizzera, dove due persone sono ricercate poiche’ colpite da mandato di arresto internazionale.

(Italpress)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *